inserire l'email per l'iscrizione alla newsletter

  • Nuovo allestimento Museo di Roma

Un nuovo Museo di Roma per la città

Dal 29 marzo apre al pubblico il nuovo allestimento

Nasce un nuovo Museo nel cuore del tessuto urbano di Roma, aperto al territorio e in continua evoluzione, un punto di forza nel racconto della città nel tempo, ma la cui sfida più grande è rappresentata dalla capacità di trasformarsi in una realtà inclusiva e accessibile.

Il Museo di Roma nel settecentesco Palazzo Braschi a piazza Navona si presenta al pubblico con un nuovo allestimento che prevede un percorso espositivo permanente ospitato al II e al III piano dell’edificio mentre il primo piano sarà riservato alle mostre temporanee. Su ciascuno dei due piani espositivi il visitatore potrà scegliere tra un percorso ‘pubblico’ ed uno più intimo e ‘privato’, corrispondenti alla originaria destinazione d’uso degli appartamenti nobiliari abitati dai Braschi nell’Ottocento.

Nelle sale che affacciano su via di Pasquino e su piazza Navona, il racconto di Roma avviene attraverso le grandi manifestazioni che ne hanno caratterizzato la storia e restituito l’immagine nei secoli: vedute della città, feste e celebrazioni di piazza, giochi e divertimenti dei nobili e del popolo, le grandi trasformazioni delle ville storiche in parchi pubblici, l’epopea risorgimentale e la Repubblica Romana.

Nelle sale con affaccio su via e piazza San Pantaleo, invece, il percorso rivela i volti e le storie dei protagonisti nel tempo: al secondo piano papi e cardinali, assieme a nobili, ricchi mecenati e artisti che hanno reso immortale la città attraverso il proprio operato, come nel caso dello scultore Pietro Tenerani, di cui il Museo conserva l’intera gipsoteca, in buona parte qui allestita per la prima volta come se fosse l’atelier dell’artista. Al terzo piano, la narrazione è incentrata sulla storia del Museo di Roma: dall’originaria sede espositiva nei locali dell’ex Pastificio Pantanella (1930) alla nuova destinazione in Palazzo Braschi (1952) con un approfondito excursus delle vicende che interessarono l’edificio dalla sua costruzione in età neoclassica e per tutto l’Ottocento, fino agli anni del Fascismo e del dopoguerra.

Inoltre, il museo si presenta oggi totalmente accessibile: all’interno delle singole sale è proposta una selezione di opere, rappresentative di ciascun tema, provvista di supporti didattici per un pubblico di ipo e non vedenti a cui è dedicato un itinerario tematico per la fruizione tattile di opere tridimensionali.

Il nuovo allestimento prevede anche un Centro di Documentazione, al piano terra del Palazzo con accesso da Piazza San Pantaleo, ad accesso gratuito in cui il visitatore potrà consultare, attraverso quattro postazioni dedicate, il database delle collezioni museali e i libri della Biblioteca del Museo. Inoltre, in due ambienti sempre al piano terra ma con ingresso da piazza San Pantaleo, è allestita una postazione multimediale con informazioni sul museo e una selezione delle opere esposte, oltre all’indicazione dei percorsi tattili, dedicati al pubblico non vedente. A beneficio della vasta platea del turismo internazionale, sempre molto presente al museo, viene anche suggerito un itinerario tra alcune meraviglie del Barocco romano, situate nelle vicinanze.

In una saletta dedicata, il turista-visitatore potrà infine ‘immergersi’ in un filmato (durata 7’) sulla storia di piazza Navona nei secoli, dallo Stadio di Domiziano a “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino a cura di ETT S.p.A. azienda digitale e creativa genovese. Riprese, foto, ricostruzioni 3D e documenti tratti dall’archivio del Museo sapientemente mixati per restituire l’evoluzione nei secoli di una delle piazze più belle d’Italia, crocevia della Storia.

Info

Attività: Servizi museali

Dove: Musei in Comune

Dal: 29/03/2017

Sede: Museo di Roma

  Piazza Navona, 2
e Piazza San Pantaleo, 10 - Roma

Sito web: www.museodiroma.it

Giorni di chiusura: lunedì

Informazioni: 060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

Area Stampa