Per la prima volta in mostra il genio di Archimede

In anteprima mondiale la mostra dedicata al genio di Siracusa

  • thumb image

Inventore, astronomo, matematico, esperto in macchine. Un genio senza tempo, quello di Archimede, che ha raccolto e raccoglie intorno a sé interesse stupore e tanta emulazione. Eppure non era mai stato raccontato in una mostra. E saranno i Musei Capitolini, fino al 12 gennaio 2014 che riveleranno al grande pubblico, nell’esposizione “Archimede. Arte e scienza dell’invenzione”, i tanti aspetti del geniale ed eclettico scienziato siracusano illustrando lo straordinario contributo che hanno dato le sue indagini ed invenzioni alla conoscenza del mondo antico e dei secoli a venire.

La tradizione storiografica attribuisce ad Archimede l’invenzione delle macchine che ritardarono la caduta di Siracusa assediata dai Romani e di congegni come l’orologio ad acqua, il planetario meccanico, la vite idraulica.

La mostra si articola in due filoni principali: il primo ci fa capire la portata del contributo che ha dato Archimede alla crescita delle scienze in età ellenistica. Qui, i visitatori potranno ammirare modelli funzionanti di congegni e dispositivi, applicazioni multimediali e filmati in 3D che ne visualizzano il funzionamento.

I trattati di Archimede sono invece il cuore del secondo filone della mostra e racconteranno gli aspetti più significativi della fortuna di Archimede e del suo mito.

Un percorso affascinante, arricchito da una selezione di reperti archeologici, che aiuteranno a capire l’ambiente in cui visse e operò Archimede e che accompagnerà il visitatore all’interno di otto sezioni: Siracusa, la città di Archimede. Siracusa e il Mediterraneo. Archimede e Roma. Archimede e l’Islam. La riscoperta di Archimede in Occidente. Leonardo e Archimede. Galileo e Archimede. La geometria di Archimede.

Ad arricchire il percorso una galleria di immagini di invenzioni ed oggetti intitolati ad Archimede: lampade, batiscafi, treni, sommergibili e, addirittura, un cratere con il suo nome.

Nel mese di giugno laboratori didattici Io gioco con l’arte gratuiti per i bambini dai 6 ai 12 anni grazie a Roma Capitale e a Il Gioco del Lotto per conoscere come si contava nell’antichità.

La mostra è promossa da Roma Capitale, Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Sovrintendenza Capitolina, dal Museo Galileo e da Zètema Progetto Cultura.

L’esposizione è ideata dal Museo Galileo ­ Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze, con la collaborazione del Max-Planck-Institut für Wissenschaftsgeschichte di Berlino e con il contributo dell’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana e della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei.


Informazioni
  • Attività: Archivio Attività Mostre
  • Dove: Musei in Comune
  • Dal: 31/05/2013
  • Al: 12/01/2014
  • Sede: Musei Capitolini
  • Piazza del Campidoglio 1, Roma
  • Sito web: www.museicapitolini.org
  • Orario: martedì-domenica 9.00-20.00 (la biglietteria chiude un'ora prima)
  • Giorni di chiusura: lunedì
Area Stampa