Luoghi comuni

Vedutisti tedeschi a Roma tra il XVIII e il XIX secolo

  • thumb image

Il viaggio “di istruzione e di piacere” in Italia, tra la metà del Settecento e la metà dell’Ottocento, era una tappa irrinunciabile nella formazione intellettuale di ogni giovane europeo di buona famiglia. Durante i viaggi in Italia, la Roma cosmopolita ed arretrata del tempo era diventata di conseguenza vera fonte di ispirazione per i pittori, alcuni dei quali scelsero di rimanervi fino alla morte. E nessun popolo ha nutrito per Roma la stessa sconfinata passione di quello tedesco, sedotto dal fascino delle antichità romane, dalla luminosità mediterranea della città, così come dalla sua campagna, dalla sua gente e dagli antichi borghi circostanti.

Luoghi comuni. Vedutisti tedeschi a Roma tra il XVIII e il XIX secolo è una selezione di circa 80 opere, tutte provenienti dalla ricca raccolta di opere grafiche del Museo di Roma, in cui si alternano vedute del Foro Romano, del Colosseo, Villa Borghese, Castel Sant’Angelo, Ponte Milvio, ma anche visioni della campagna tra Nemi, Tivoli e il lago di Albano.

Le opere esposte sono state in gran parte eseguite da pittori gravitanti nel cenacolo di via Sistina dell’artista tedesca Angelika Kauffmann. La personalità più carismatica di questo gruppo era Jacob Philipp Hackert, pittore di paesaggi tra i più quotati e remunerati dell’epoca, con committenze da Caterina di Russia e da Ferdinando IV, amico e maestro di disegno dello stesso Goethe. Insieme alle acqueforti di Hackert, in mostra opere di Friedrich Wilhelm Gmelin, di Johann Christian Reinhart, di Jakob Wilhelm Mechau e di Joseph Anton Koch, pittore tedesco che fece parte del gruppo dei Nazareni.

Con i vedutisti tedeschi si conclude il ciclo “Luoghi comuni” iniziato nel 2012 e nel 2013 con due esposizioni dedicate ai vedutisti francesi e inglesi. La mostra, ospitata dal Museo di Roma dal 9 aprile al 28 settembre 2014, è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con la curatela di Simonetta Tozzi. Organizzazione e servizi museali sono di Zètema Progetto Cultura. Il catalogo, che presenta anche le opere esposte nelle due precedenti esposizioni, è stampato da Campisano editore.

facebook.com/MuseodiRoma
su Twitter  @museiincomune #vedutistitedeschi


Informazioni
  • Attività: Archivio Attività Mostre
  • Dove: Musei in Comune
  • Dal: 09/04/2014
  • Al: 28/09/2014
  • Sede: Museo di Roma
  • Piazza Navona, 2
    e Piazza San Pantaleo, 10 - Roma
  • Sito web: www.museodiroma.it
  • Orario: ore 10.00-20.00. La biglietteria chiude un'ora prima.
  • Giorni di chiusura: lunedì e 1 maggio
  • Informazioni: 060608 dalle 9.00 alle 21.00